La citazione di un @m+re…

..dice sei mia. E basta. Non ho scelta, mentre i bambini si sputano addosso e mia figlia si promette a un coglione di borghesia. Per il matrimonio uso i fiori del funerale, rovescio dolci per farmi portare al bar o in pasticceria. Sorrido. Mi ami allora vieni qua a prenderti legna e nocche con le […]

Ma non dubitare del mio amore

Nessuno che sappia il senso del sentimento che tiene insieme la materia del mondo; nessuno meglio degli abbandonati, dei cantori, dei guerrieri predestinati alla sconfitta. Restare senza, chiedere, richiamare. Piangere con i versi, pregare e disperarsi. Dare corpo. Avete qualcosa da ridire rispetto al racconto di un amore? Sapete forse come fare, nelle pareti senza […]

Il regno delle ombre

Vaffanculo ai cellulari che provano per nostro conto a fermare il tempo, alle registrazioni perfette prive di vita. Vaffanculo alla spiegazione del mondo senza un graffio o un salto o una ferita. Le ombre si prendono il campo, circondano i corpi delle cose quando il sole si estingue nelle ore di buio, senza permesso deformano […]

Pa-pà

Ho una casa che è mia, ma non lo è. Era di mio padre. Da piccolo ci andavo con gli occhi chiusi e se li aprivo non mi abituavo al buio, mi serviva tempo. Il tempo nelle stanze cambia sempre: nella casa non mia di mio padre i minuti erano più lunghi degli anni, poi […]

Mio capitano

Qui dov’è Africa è possibile tutto ciò che un uomo può immaginare. Superare il fuoco vivo sulla pelle, avere l’acqua nei polmoni, farsi sparare, morire e poi rinascere in un sogno dove gli uomini percorrono l’aria come fossero uccelli. Qui nel deserto si muovono punti in colonna, neri nella luce e bianchi nel buio: quando […]

Ma l’amor mio non muore

Nel cuore del deserto un manipolo di uomini risale il tempo, il nemico è alle porte o forse no, incombe un’ossessione di vita o di morte, danzano donne e militari, amici e rivoluzioni, formule per combinare il mondo. L’ appuntamento fissa il duello per un nuovo mondo, e l’America, la Russia e la Germania, il […]

La nulla estate

Si apre l’alba di fischi e sirene su una prateria biancastra, dove la furia del sole ci ha rotti. Qui non pioveva dalle ultime maree di aprile, qui gli appunti usano i mesi. Il tempo è la vacanza di quando era ragazza. La parola muove sulla terra sgomberata risale dopo la secca perticore L’ha trovata […]

Nunca mas

Il cinema respira la storia che si approssima all’oblio, la tira via dal nulla su un corpo di pellicola ridando forma ai corpi: siamo in Argentina, tra lacrime e gente che scompare, dove la natura immortale dei fantasmi racconta di sequestri e violenza. La notte e il giorno sono disposti a piacimento da burattinai in […]

Quello che non ho visto

Raccontare vuol dire mostrare qualcosa facendolo rivivere a chi legge con le parole. Sembra facile. Se il fatto è reale bisogna restituire il massimo grado di verità, scegliendo un immaginario. Non è una contraddizione: chi legge non c’era e neanche chi scrive. Usando i numeri, la strage del venerdì 13 novembre 2015 a Parigi eseguita […]

Suonno

Sul campo di tufo, sui basoli sbrecciati e sulla pietra, all’ora che si annuncia già il giorno la luce non brucia gli occhi. Cammino a tempo. Sgocciola qualcosa che parla, da dietro le porte fili di corpi. Gli uccelli volano bassi e dai tetti i gabbiani. Non c’è il sole ancora, mia la città e […]